News‎ > ‎

La Festa nazionale del Lavoro a Modena

pubblicato 18 ago 2009, 14:04 da PD Modena
di Cesare Damiano (Responsabile nazionale lavoro PD)

La Festa Nazionale del lavoro a Modena sarà un importante appuntamento di discussione, confronto e approfondimento sui temi del lavoro, sulle tematiche sociali e d’impresa, più che mai d’attualità.
Viviamo un momento di profonda crisi economica e sociale che nella sua drammaticità ha evidenziato le varie distorsioni del nostro sistema di welfare e del nostro mercato del lavoro. Il Governo di centrodestra, con politiche economiche e sociali regressive, non solo ha sottovalutato questa crisi, ma ha svilito il ruolo sociale del lavoro, indebolendone il
valore e le tutele.
Si rende necessaria una profonda discussione riguardo i futuri modelli sociali, nel quadro più generale delle riforme di cui il Paese ha bisogno per essere più giusto e più moderno. Per questo il Pd, che fa del lavoro e della sua tutela un principio fondante della sua stessa ragion d’essere, non poteva sottrarsi all’esigenza di un momento di rifl essione nazionale su questo tema cruciale. In particolare nel momento in cui il partito si appresta a celebrare il suo 1° Congresso. Dare valore al lavoro, promuoverne la stabilizzazione e la sicurezza, tutelare il reddito di salari e pensioni: è questo il compito, direi il dovere, che ci siamo assunti per costruire una nuova progettualità politica per il Paese che parta proprio dal lavoro.
Questa Festa sarà dunque l’occasione in cui il Partito Democratico farà conoscere le proprie, tante, proposte; quelle presentate in Parlamento in questo ultimo anno nonché quelle messe in campo dai nostri amministratori locali in ogni ambito.
Queste nostre idee e queste nostre proposte vogliamo confrontarle con il mondo del lavoro - rappresentato dalle varie associazioni sindacali e non - con il mondo dell’impresa – quella grande, quella piccola e quella cooperativa – con il mondo delle professioni e con il terzo settore, con esperti di settore e con esponenti del Governo e della maggioranza di centrodestra. È la ragione per la quale, anche in questa festa, non ci siamo chiusi in noi stessi, ma abbiamo concepito la nostra rifl essione e il nostro dibattito come occasione di confronto con la società e le sue diverse rappresentanze.
Infine, la Festa Nazionale di Modena sarà anche l’occasione in cui il PD lancerà un’importante iniziativa di conoscenza e analisi del mondo del lavoro. Infatti, con la presentazione del questionario “Il Lavoro che cambia”, partirà da qui uno studio delle condizioni di lavoro, attraverso le opinioni dei lavoratori stessi. Sarà per il PD un utilissimo strumento di contatto e di conoscenza profonda dell’universo lavoro e delle trasformazioni che lo attraversano: delle aspettative dei lavoratori e di coloro che sono in cerca di un’occupazione; dei giovani e dei meno giovani; delle donne; delle certezze e sicurezze di cui hanno bisogno i precari e gli atipici; del futuro che immaginano per sé e per il Paese.
Voglio ringraziare il PD modenese e la città di Modena per l’organizzazione, l’impegno e le professionalità messe a disposizione nell’organizzazione della Festa e dello studio.
Grazie di cuore e buona festa a tutti.